Clicca questa pubblicità: copre in minima i nostri costi e non implica la condivisione dei contenuti

Odontoiatria al tracollo. Ma di chi è la colpa?

Valutazione attuale:  / 0
ScarsoOttimo 

ODONTOIATRIA AL TRACOLLO! MA DI CHI E' LA COLPA?

Alberto Battistelli

Martedì 21 Giugno, sul "Corriere della Sera" a tutta pagina, con firma del giornalista Dario Di Vico, è uscito l'articolo il cui titolo vedete riportato nell'immagine qui a fianco (foto 1): "Dentisti, la paura del tracollo".

Per prima cosa mi tolgo subito un bel sasso dalle scarpe, con immensa soddisfazione! Uso anche una frase tipica di chi fa questo: "Ve l'avevo detto!".

Mi pare che il titolo dell'articolo che scrissi nel 2004 (foto 2) era più che esplicativo, ma quello dove ci sono le risposte più chiare è quello del Dental Labor n.1 2009, sul quale pubblicai una "lettera aperta ai dentisti italiani" (foto 3).

Forse dopo questa pubblicazione sul "Corriere della Sera" basata su dati dell'ANDI è bene ripetere e approfondire quanto avevo già scritto.

Di chi è la colpa? Della crisi? Certamente, ma solo in parte.

E' strano che un associazione come l'Andi, che ha i suoi uomini inseriti anche nelle istituzioni, pensi che non abbia responsabilità dirette e oggettive su quanto accade a livello politico-economico generale e ancor più nella politica di settore.

Faccio anche una parentesi sui dati forniti, perché non mi è chiaro il percorso statistico-scientifico con il quale si arriva ai numeri.

Se per caso il metro è quello usato per descrivere l'abusivismo, allora non è difficile capire che non ci siamo.

Quando si forniscono dei dati, il modo più preciso per dire cosa sta accadendo, dovrebbe essere la dichiarazione dei redditi, ma si sa che anche qui il virtuale ed il reale non sempre vanno d'accordo, allora si dovrebbe chiedere prima di tutto: "Quante partite IVA sono state chiuse tra i dentisti?".

Gli odontotecnici sono passati da circa 20.000 a 13.00 (Fonte studi di settore), con l'inglobamento anche di chi in realtà il laboratorio non ce l'ha più, e lavora come ambulante.

Questi sono dati oggettivi sulla crisi!

Ora la colpa del "tracollo", secondo questo articolo, sarebbe da attribuire alla Vitaldent, ecc... e alle società di capitali in generale ecc... L'abusivismo è stranamente finito ultimo! Nossignori! la maggior responsabilità (anche se non l'unica) è di tutta la corporazione odontoiatrica, che ha sempre fatto una politica egoista e non di settore.

Chi è al vertice del sistema, come lo sono i dentisti, non può sfuggire dalle responsabilità, soprattutto quando queste sono state poste loro davanti per molto tempo, dagli altri operatori nel comparto dentale.

Il CIO (Collegio Italiano Odontotecnici), ha dovuto provare a sopperire alle carenze di trasparenza del sistema, aprendo gli Sportelli al Cittadino, perché per primo ha capito che il problema era di vera e propria trasparenza e di garanzia sociale di tutto il sistema.

Stucchevoli furono le risposte in TV dei rappresentanti dei dentisti, quando si chiedevano loro i motivi delle fughe all'estero dei pazienti: "Le assistenti costano care! Gli odontotecnici Italiani costano cari!" La gente fa 2+2 e decide di andare dove tutto ciò costa meno, consapevole anche del fatto che molti dentisti Italiani, di fatto, non si fanno pagare la loro prestazione ma "ricaricano" su ciò che acquistano in maniera, a volte, indegna.

La verità è che la gente non si fida della maggior parte dei dentisti Italiani, e nemmeno le Unioni dei Consumatori, alcune delle quali hanno addirittura invitato i cittadini ad andare all'estero a causa del fatto che non ricevevano risposte di chiarimento dalle AAOO dei dentisti italiani.

Il CIO ha fatto un accordo con la Federconsumatori e altre sigle a livello locale, per aprire i laboratori alla gente e fare in modo che essa potesse capire meglio come spendere bene i propri soldi, dal dentista per la protesi.

I dentisti intelligenti hanno iniziato a capire che questo è il sistema per riavere la fiducia della gente.

L'esempio che feci molto tempo fa è quello della cucina aperta del ristorante e della esaltazione del cuoco, altro che nascondere l'odontotecnico dietro un numero!

Secondo l'articolo del "Corriere della Sera", il dott. Callioni, ex presidente ANDI, affermerebbe che la maggior sofferenza "psicologica", l'avrebbero i dentisti di 50 anni, che non sarebbero più in grado di adattarsi a tenori di vita più bassi "costretti a rinunciare al tenore di vita precedente...". Hai capito??

Non si potrà più girare con macchine da 100.000 euro!

Un vero problema! Vivere con l'affitto di qualche decina di appartamenti e la barca da ormeggiare, potrebbe trasformare il periodo per arrivare alla misera pensione, in un periodo di depressione, tale da dover chiedere un ricovero forzato in qualche residence alle Maldive!! L' affermazione sopracitata fa il pari con quella di un altro dirigente di associazione dentistica (che non nomino per non aumentarne la "fama") che in occasione degli amici di Brugg avrebbe manifestato l' intenzione di chiedere allo Stato Italiano il rimborso dei costi per l'Ecm..................silenzio!!!!!!!!!!!! non so perché... ma quando sento certe cose mi viene subito in mente una espressione tipica del grande Alberto Sordi ... "Questo me lo cacci fori!!!!!!!!!"

La colpa di tale tracollo sarebbe da attribuire alle società di capitali, al franchising, all'abusivismo, alla crisi, ecc... Balle!!!! La mancanza di trasparenza di vera fiducia e di vera corrispondenza tra prezzo pagato e qualità ricevuta è il vero cancro di questo sistema odontoiatrico italiano.

Chi lavora bene, con un rapporto serio e paritario con l'odontotecnico, ha investito su se stesso seriamente, sulla professionalità vera e non ha trasformato il suo studio in un negozio, ma ha mantenuto la serietà e la sobrietà di un vero studio medico, può guardare al futuro con più ottimismo, anche senza la Jaguar nel garage.

Chi collaborerà con il suo odontotecnico di fiducia e lo vedrà come valore aggiunto dello studio, anche nel reperimento clientela e nella fidelizzazione, farà un vero salto di qualità, legato ad una vera operazione trasparenza, senza la quale, questo settore non ha futuro.

Non a caso, gli odontoiatri Italiani che hanno avuto più successo nel mondo, sono quelli legati a grandi odontotecnici e non mi sembra che tra i dirigenti delle AAOO sindacali dentistiche ce ne siano molti.

Anche i dentisti, ormai abbagliati dal digitale (che eliminerebbe il costo del laboratorio) dovrebbero capire che continuando ad eliminare l'uomo, elimineranno se stessi, perché ciò che oggi sembra cancellare l'odontotecnico, ha già iniziato ad eliminare il dentista, così come lo conosciamo, e non vorrei che tra qualche anno, fossi costretto dagli eventi a scannerizzare anche questo articolo e a togliermi altri sassi dalle scarpe, sarebbe meglio sedersi tutti ad un tavolo per trovare serie soluzioni che possano migliorare lo stato di salute di tutti gli operatori del dentale.

Fonte: http://www.odontotecnicamadeinitaly.it

Aggiungi commento

I commenti sono sottoposti a filtro. Evitate per cortesia di postare messaggi incomprensibili, offensivi o non attinenti. Se è possibile presentatevi con nome e cognome reale. Per evitare spam abbiamo attivato il sistema CAPTCHA: riscrivete la parola che trovate sotto, se non riuscite ad interpretarla cliccare su "Aggiorna".


Codice di sicurezza
Aggiorna

Documenti fondamentali

Prof. Marcus GREWE ALLERGIC PROBLEMS IN DENTISTRY English Word 236 K
Rosario MUTO ALLERGIE AI METALLI Italiano Word 27 K
Raffaele PALUMBO ARTICOLO GIORNALISTICO SU TTSV.GEL  Italiano Word 24 K
Rosario MUTO ATTENZIONE ALLA BIOCOMPATIBILITA' Italiano Word 19 K
Gazzetta Ufficiale 6 marzo 1997, n. 54  ATTUAZIONE DELLA DIRETTIVA 93/42/CEE  Italiano Word 20 K
       
       
A.I.P.O. CODICE DEONTOLOGICO PERITALE  Italiano Word 30 K
Prof. Anton VOITIK CORROSIONE DEI MATERIALI IMPIANTABILI Italiano Word 1.035 K
A.I.P.O. COSTITUZIONE A.I.P.O. Italiano Word 192 K
       
       
R. Muto DENUNCE PER INADEMPIMENTO DEI DIRITTI COMUNITARI A TUTELA DELLA SALUTE DEL CONSUMATOREI Word 92 K
Dental Technology DANNI DA IONI METALLICI  Italiano Word 37 K
Dental Technology DICHIARAZIONE DI CONFORMITA' Italiano Word 24 K
Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee DIRETTIVA 93 42 CEE 2 Italiano Word 44 K
Gazzetta Ufficiale delle Comunità Europee DIRETTIVA 93 42 CEE  Italiano Word 130 K
A.I.P.O. DOMANDA ISCRIZIONE ASSOCIAZIONE AIPO Italiano Word 225 K
 Lorenzo ACERRA DOSSIER AMALGAMA Italiano Word 481 K
       
       
PROF. Jon Wiley GLI OSSIDI E LO SFORZO FISICO  Italiano    
       
       
       
       
CENDRES & MÉTAUX SA HAMMERTEST Italiano English    
       
       
       
       
Dental Technology IL POTENZIALE ELETTROCHIMICO Italiano Word 19 K
F.Schmidli INSUCCESSI PROTESICI CAUSATI DA IONI METALLICI  Italiano Word 650 K
Dr. Fausto Chiesa ISTITUTO NAZIONALE PERLO STUDIO E LA RICERCA DEI TUMORI  Italiano    
 Lorenzo ACERRA INTOSSICAZIONI DA AMALGAMA  Italiano Word 276 K
       
       
Dental Technology LA TRISTE REALTA' DI UNA PROFESSIONE Italiano Word 31 K
G. Ramsteiner Prothésor LIBRO BIANCO DELLE LEGHE METALLICHE E LORO CORRELAZIONI PATOLOGICHE (RICERCA INIZIATA NEL 1800) Italiano Word 161 K
       
Dr. C. B. MINISTERO SANITA' RICHIESTA PARERE TECNICO Italiano Word 24 K
       
       
Rosario MUTO NEW THERMAL TREATMENT**INSTRUCTION FOR USE  English Word 28 K
Rosario MUTO NEW THERMAL TREATMENT OF PRECIOUS AND PALLADINIZED ALLOYS WITH TTVS.GEL (PUBBLICATION) English   21 K
Rosario MUTO NUOVO TRATTAMENTO TERMICO**ISTRUZIONI PER L'USO Italiano Word 30 K
       
Rosario MUTO NUOVO TRATTAMENTO TERMICO DELLE LEGHE PREZIOSE E PALLADIATE CON IL TTVS.GEL (PUBBLICAZIONE)Italiano   30 K
     
     
Rosario MUTO PATOLOGIE DA CONTATTO PROLUNGATO CON LEGHE Italiano Word 25 K
Dental Technology
PAY ATTENTION TO BIOCOMPATIBILTY English Word 20 K
A.I.P.O.
PRESENTAZIONE ASSOCIAZIONE AIPO Italiano Word 162 K
Prof. Marcus GREWE
PROBLEMI ALLERGICI IN ODONTOIATRIA Italiano Word 234 K
Dental Technology
PROTESI TOSSICHE Italiano Word 22 K
       
       
A.I.P.O. QUOTA ASSOCIAZIONE AIPO Italiano Word 113 K
       
       
NOBIL BIO RICERCHE RAPPORTO SULLE ANALISI ESEGUITE   Italiano Word 260 K
Dr. Sigrun Schneider Haas RELAZIONE SULL'ELETTROGALVANISMO IN ODONTOIATRIA   Italiano    
Dr. E.ANGELINI, F. BAFFI, E.CORDANO, M. R. PINASCO, F. ROSALBINO REQUISITI PRINCIPALI DI UNA LEGA METALLICA E LA BIOCOMPATIBILITA' (.Pdf)  
       
Dott. C. B. RELAZIONE SU OSSIDI E LEGHE PREZIOSE   Italiano Word 79 K
Dott. C. B. REPORT ON OXIDES AND PRECIOUS ALLOYSEnglish Word 59 K
ICFAM-CNR RICERCA SECONDO ICFAM-CNR (.Pdf) 485 K
Rosario MUTO RISPOSTA MINISTERO SANITA' Italiano Word 23 K
       
       
CNR SOSTANZE PERICOLOSE IN ODONTOIATRIA Italiano     7 K
       
A.I.P.O.
STATUTO ASSOCIAZIONE AIPO Italiano  
Word 128 K
Luigi PARACCHINI - Rosario MUTO STUDIO DELL'ADERENZA   Italiano Word 204 K
Luigi PARACCHINI - Rosario MUTO STUDY OF THE ADHERENCE   English Word 205 K
       
       
A. Anonima TEST APPLICATIVO DEL TTSV.GEL SU LEGA PALLADIATA AD ALTO CONTENUTO DI RAME - L'AVVERSO COMPROMESSOItaliano   21 K
Prof. Francesco Simionato TEST VALUTAZIONE ADESIONE METALLO CERAMICA SU PROVETTE IN LEGA PREZIOSA TRATTARE E NON, SECONDO IL PROTOCOLLO TTSV.GELItaliano   17 K
       
Dental Technology THE ELECTROCHEMICAL POTENTIAL IN METALS English Word 19 K
Dental Technology TOXIC PROSTHESES  English Word 21 K
Dental Technology TTSV.GEL SAFETY CARD  English Word 29 K
Dental Technology TTSV.GEL SCHEDA DI SICUREZZA Italiano Word 30 K